Itinerario turistico in Toscana: Nel cuore del Chianti e delle Crete senesi

Mappa itinerario: percorso turistico giornalieri che traccia un anello di circa 160 Km

Partenza e arrivo: "la Villetta" agriturismo toscano con area giochi per i bambini
 
L'itinerario traccia un anello che ha nell'Agriturismo "Podere La Villetta" il punto di partenza e di arrivo e ci muoviamo in direzione di Siena.

I filari delle viti, regolari e allineati, ricoprono solo in parte le colline che, con movimento ondulato e continuo, celano tra le loro pieghe o innalzano sui crinali casolari e ville, castelli e borghi; appare a sprazzi anche il verde pallido degli ulivi accanto alle chiazze dei boschi di castagni o di querce. Svettano ancor più scuri, a guardia dei crinali o a ritmare le stradine sterrate, cipressi eleganti e snelli. E' una dolcezza fatta di proporzioni, luci e colori, che ha incantato per secoli visitatori e pellegrini. Terra agricola per vocazione, si fregia di un vino superbo nelle sue mille sfaccettature. Non esiste un confine preciso di questa regione, che si estende tra la provincia di Siena e quella di Firenze: in tutto settantamila ettari di "principato del Chianti Classico"

In direzione di Siena si susseguono due centri medioevali della pregiata terra del Chianti senese: Castelnuovo Berardenga, in cui sopravvive la torre dell'antico castello ed alcuni tratti di mura e San Gusmè, dal bellissimo centro storico risalente al XIII secolo, miracolosamente intatto. 
Dominio che fu dei Ricasoli dal XII secolo Il Castello di Brolio uno dei più noti monumenti della regione che continua ad essere sede di un'importante casa vinicola ed il bel Castello di Meleto circondato da alti cipressi e con due imponenti torrioni circolari.

Castellina in Chianti, borgo d'aspetto medioevale, sorge in posizione panoramica su un colle affacciato sulle valli d'Arbia, dell'Elsa e della Pesa. Vicino il borgo di Radda e Greve in Chianti con la sua bellissima piazza porticata destinata un tempo all'esposizione delle merci. Suggestivi castelli, pievi romaniche e ville-fattorie danno carattere alla val di Greve.

I caratteri delle terre chiantigiane sfumano man mano che si scende a sud di Siena per trasformarsi, con impercettibili e continui cambiamenti, nel panorama aspro, mutevole e affascinante delle Crete. Due mirabili nuclei medioevali perfettamente conservati meritano una sosta lungo il torrente Arbia. L'affascinante borgo di Murlo è un "contenitore" di memorie etrusche e la fattoria fortificata di Cuna. Poco più a sud di Buonconvento, su un colle coperto da oliveti e dai vigneti del celebre vino Brunello, si estende l'abitato di Montalcino ricco di tesori artistici e architettonici.

L' Abbazia di Monte Oliveto Maggiore domina le Crete nel mistico raccoglimento del bosco di querce, cipressi e ulivi che la nasconde.

Asciano è uno dei luoghi di maggiore fascino delle Crete. Il paesaggio che circonda il borgo è fatto di dolci colline che si susseguono ad aridi calanchi, punteggiati qua e là da rari alberi o da casolari isolati.  

Dopo una giornata di prodigiosi intrecci di cultura, arte e tradizioni non resta che tornare al "Podere La Villetta" per degustare un'ottima cucina Toscana e godere di un rilassante pernottamento.
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Omega-net - Internet Partner