Itinerario turistico in Toscana: Pienza, Montepulciano e Chiusi, attorno al Monte Amiata

Mappa itinerario: percorso turistico giornaliero per una lunghezza complessiva di circa 200 Km
Partenza e arrivo: "La Villetta" agriturismo toscano con area giochi per i bambini
 
Un'escursione giornaliera molto interessante consigliata partendo dal "Podere La Villetta" e spingendosi verso Sud. Il pernottamento in questo agriturismo toscano permette a giovani coppie e famiglie con bimbi piccoli (fino a due anni non pagano) di passare un week-end interessante e piacevole con momenti di relax nella campagna Toscana.

A prima vista questo percorso sembrerebbe esaurire i maggiori spunti d'interesse dopo una quarantina di chilometri: innegabile, d'altronde, che Pienza, Montepulciano e Chiusi da sole giustifichino un viaggio, sia per lo straordinario patrimonio d'arte rinascimentale racchiuso dalle prime due, sia per i tesori d'archeologia etrusca e classica in mostra nel Museo nazionale di Chiusi.

Pienza la "città ideale" dell'urbanistica rinascimentale fu ricavata nella seconda metà del '400 dal borgo medievale di Corsignano per volere di Enea Silvio Piccolomini divenuto pontefice con il nome di Pio II.

Montepulciano è una cittadina raccolta sulla cresta di un'altura tra la Val d'Orcia e la Valdichiana, con numerosi edifici di notevole interesse architettonico e Piazza Grande palcoscenico di rassegne teatrali in programma durante la stagione estiva. Zona di produzione di uno dei più prestigiosi vini rossi italiani a denominazione Docg, il "Vino Nobile di Montepulciano", fatto con uve Sangiovese e Canaiolo. Un assaggio è d'obbligo nelle belle e antiche cantine della zona.

A Chiusi sono di eccezionale interesse anche le catacombe situate fuori dall'abitato. Non si pensi però, arrampicandosi lungo i tornanti della statale verso Radicofani, di andare incontro a una Toscana "minore": come non di rado avviene nel Senese, basta percorrere pochi chilometri per passare attraverso scenari naturali tanto affascinanti quanto diversi tra loro, come i verdi rilievi intorno al Monte Cetona e lo scabro profilo vulcanico del Monte Amiata.

Difficile trovare aggettivi per definire l' Abbazia di S. Antimo, complesso benedettino isolato tra gli uliveti sul fianco occidentale della val d'Orcia, fondato niente meno che da Carlo Magno.

Tanto minuscola quanto affascinante è la stazione termale di Bagno Vignoni, rinomata per la sua antica vasca d'acqua solforosa. Molti nei secoli furono gli ospiti illustri di questo delizioso borgo medievale, da santa Caterina da Siena a Lorenzo il Magnifico, che si curava con le sue acque.

Ultima tappa San Quirico d'Orcia e poi il rientro a Lucignano all’Agriturismo "Podere La Villetta",  che offre un buona cucina, accompagnata sempre da un buon servizio e una struttura accogliente.
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Omega-net - Internet Partner